Prenotazione agrumi e pomodori sostenibili di SOS Rosarno e Funky Tomato

prenotazione-agrumi-e-pomodori-sostenibili-di-sos-rosarno-e-funky-tomatoPrenotazione agrumi e pomodori sostenibili di SOS Rosarno e Funky Tomato

L’iniziativa rientra all’interno della manifestazione Mani, terra e semi di speranza
che si terrà il 13 febbraio a Teramo

Teramo 29 gennaio 2016. C’è tempo fino a domenica 31 gennaio per ordinare i prodotti biologici delle cooperative solidali SOS Rosarno e Funky Tomato che arriveranno a Teramo sabato 13 febbraio in piazza Martiri della Libertà, dalle ore 10 alle ore 13.
La vendita rientra all’interno dell’iniziativa “Mani, terra e semi di speranza. Lavoro agricolo, diritti umani ed economia solidale”, organizzata da Amnesty International Teramo, Arci Teramo, Banca Etica, Emergency Teramo e dal Gruppo d’acquisto solidale Oltrefrontiera, con la collaborazione della libreria Empatia. La manifestazione sarà una giornata di approfondimento sulla situazione delle filiere agricole in Italia, dove il lavoro spesso si trasforma in sfruttamento, in particolar modo per i migranti; l’intermediazione è quasi tutta in mano ai caporali e la vita e la ricerca di lavoro si svolgono in ghetti isolati, in condizioni sanitarie precarie che configurano vere e proprie violazione dei diritti umani.
Grazie alla prenotazione,

(qui:https://docs.google.com/forms/d/1JFTYeUixti3Sp9FP_JljBHxNMmuiOBQHNKQtJjI2vIg/viewform?fbzx=6371949855177198714)
nello stand in piazza Martiri della Libertà, si potranno ritirare arance di differenti qualità, clementine, limoni, marmellate, miele, passate di pomodoro e ancora ‘nduja (salame spalmabile tipico della gastronomia calabrese), peperoncini e melanzane in tutte le salse. Se gli agrumi e le lavorazioni di SOS Rosarno provengono dalla Calabria, dalla piana di Gioia Tauro, i prodotti Funky Tomato arrivano da Basilicata e Puglia, dall’azienda agricola Vivai verde idea di Palazzo San Gervasio nella zona del Vulture-Alto Bradano e dai terreni dati in concessione alla Ponte di Archimede dall’azienda Russo, nell’area della Capitanata, tra Cerignola e San Ferdinando di Puglia.
Durante la mattinata del 13 febbraio ci sarà inoltre la possibilità di acquistare sul posto, al chilo e al pezzo, gli agrumi, i pomodori e le lavorazioni delle due cooperative, tuttavia le quantità a disposizione saranno limitate.
La seconda parte dell’iniziativa si terrà nel pomeriggio alle 18:30, al Circolo Arci Officine Indipendenti, in via Vezzola 7 a Teramo, con un incontro-dibattito sui temi della filiera sporca, del caporalato e degli stili di consumo alternativi.
Per informazioni consultare la pagina facebook dell’evento, qui: https://www.facebook.com/events/1650558231861526/ ,
oppure rivolgersi alle associazioni:
Amnesty international Teramo e-mail: amnestyteramo@gmail.com, responsabile sezione locale: Elena Talamonti 3891560962;
Emergency Gruppo di Teramo e-mail: teramo@volontari.emergency.it,
responsabile sezione locale: Mirko 3498011706;
Gruppo di Acquisto Solidale “Oltrefrontiera” di Teramo e-mail: gasteramo@gmail.com, referente segreteria: Gennaro 3339837715.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi