Come creare un sito in ottica SEO ed essere i primi su Google

Come creare un sito in ottica SEO ed essere i primi su Google

Come creare un sito in ottica SEO ed essere i primi su Google

Per essere i primi su Google (approfondisci sul sito di Gianpaolo Antonante) bisogna far si che il proprio sito sia correttamente indicizzato e ottimizzato in ottica SEO, ovvero il Search Engine Optimization, cioè l’insieme delle operazioni che permetto di migliorare la ricerca della propria pagina internet all’interno di Google.

Prima di spiegare come riuscire ad arrivare primi su Google con il proprio sito internet, facciamo un piccolo paragone: ipotizza di avere un negozio o un bar al centro di piazza Navona, a Roma, ma i clienti sono pochi e non entra quasi nessuno, diversamente da un locale competitor che si trova in una zona molto più isolata, sempre affollato e pieno di utenti.

Quest’esempio compara il centro di Roma con un visibilità maggiore, quindi nel caso dei siti web e dei blog, con un’indicizzazione migliore in chiave SEO, ovvero essere trovati facilmente da Google; ciò non esclude però il fatto che sono anche i contenuti, i servizi offerti ed il valore aggiunto che si trova all’interno della tua pagina internet a fare la differenza ed aumentare le visite. Ovviamente entrambi gli aspetti sono importantissimi, poiché se non si è correttamente visualizzati su un motore di ricerca si rischia di buttare letteralmente nella spazzatura tutto il lavoro svolto per la creazione di servizi e contenuti originali all’interno del proprio dominio internet.

Quali sono i trucchi e gli strumenti per essere primi su Google

Come accennato il SEO è l’insieme delle operazioni che rendono il tuo sito ottimizzato per la ricerca di Google. Tramite queste accortezze, la tua pagina web scalerà le classifiche di Google, offrendoti più possibilità per arrivare ai possibili lettori e utenti del servizio offerto.

Nella creazione dei contenuti del sito deve essere riposta particolare attenzione alla struttura di quest’ultimo e degli articoli presenti al suo interno: Google infatti predilige i siti ben strutturati e con un’architettura lineare e precisa. Tra gli elementi necessari per ottenere un indicizzazione in chiave SEO ottimale e diventare i primi su Google in base alle ricerche mirate al tuo topic, devi:

  • Utilizzare un lessico più inerente possibile al topic;
  • Strutturare il contenuto in modo chiaro con paragrafi ed elenchi puntati;
  • Scegliere le immagini appropriate;
  • Trovare le Keywords principali e secondarie da utilizzare;
  • Utilizzare la formattazione HTML;
  • Effettuare una stesura di un testo che offra qualcosa che non si trovi facilmente sul web;
  • Prediligere strumenti come Tag title, Permalink e Meta description (utilizzati dall’algoritmo di Google per indicizzare gli articoli).

Per un webwriter, o un titolare di un blog o sito internet, una delle scelte più difficili da fare per la creazione di contenuti è quella delle keywords da utilizzare, che sono anche lo strumento che più caratterizza l’ottimizzazione SEO.

Niente paura! Esistono diversi trucchi, strumenti e tool per facilitare l’utilizzo delle parole chiavi che riusciranno a farti essere primo su Google. Ricorda sempre che la chiave essenziale per scrivere contenuti di successo per il proprio sito internet, è quella di cucire gli argomenti su misura del potenziale lettore: ma anche la struttura del sito internet è importante, e deve essere SEO-friendly.

Come trovare le Keywords adatte per essere primi su Google: trucchi e consigli

Rispetto all’elenco di consigli utili per ottenere un indicizzazione ottimale su Google, fornito nel paragrafo precedente, sembra piuttosto semplice, ad esempio, utilizzare un lessico inerente al topic, ma trovare le Keywords da utilizzare all’interno del proprio sito è la parte più difficile. Per fortuna esistono diversi strumenti che permetto di trovarle con facilità.

Google Trends: come si usa e quali sono le sue potenzialità

Uno strumento eccezionale per la creazione di contenuti per le pagine web, in ottica SEO è il Google Trend. Questa fantastica tool creata da Google ti offre la possibilità di trovare il potenziale pubblico di utenti della tua pagina, attraverso l’analisi dei bisogni dell’utente; Google Trand lo fa attraverso le query, ovvero, tutte le domande che ogni giorno vengono effettuate all’interno del motore di ricerca. Così facendo, attraverso questa tool, potrai impostare il titolo dei contenuti da proporre sulla pagina, ed ottenere una posizione migliore nella lista di ricerca Google. Con Google Trends potrai facilmente:

  • Scoprire cosa cercano le persone su Google;
  • Confrontare le keywords da utilizzare per uno stesso argomento;
  • Scoprire quali sono gli argomenti correlati alle ricerche;
  • Trovare le keyword e le parole di maggior successo.

Keyword.io: come individuare le parole chiave

Keyword.io è un altro eccezionale strumenti che ti permette di trovare le giuste keywords da utilizzare per il SEO. Questa tool è in grado di fornirti le keywors principali e secondarie da utilizzare all’interno del testo, tramite l’analisi dei vocaboli più cercati dagli utenti rispetto all’argomento trattato. Dopo aver creato dei contenuti ricchi ed accattivanti, sarebbe uno spreco non valorizzarli effettuando un’attenta analisi in ottica SEO, tramite l’uso di Keywords adatte. Solo così e attraverso gli altri consigli si può provare ad essere primi su Google.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi