GDPR, con check-up gratuito personalizzato per la propria struttura Abruzzo

GDPR, con check-up gratuito personalizzato per la propria struttura Abruzzo

GDPR, con check-up gratuito personalizzato per la propria struttura Abruzzo
Gentile Cliente,

a partire dal 24 maggio 2016 è entrato in vigore il GDPR (General Data Protection Regulation o Regolamento Europeo per la Protezione dei Dati Personali), ovvero il regolamento UE 2016/679, che regola il trattamento dei dati personali da parte delle aziende e la loro circolazione, al fine di proteggere il diritto alla protezione dei propri dati personali e di controllare come le informazioni riguardanti individui identificati o identificabili vengono utilizzate. Il Nuovo Regolamento UE andrà ad integrare, ed in alcuni casi a sostituire, le norme attualmente vigenti, legate al cosiddetto Codice Privacy (D.Lgs. 196/03 e succ.).

La normativa impone a tutte le aziende responsabili del trattamento di dati personali di completare il percorso di adeguamento al GDPR entro il 25 maggio 2018.

I benefici della compliance GDPR

Avviare un processo di adeguamento e compliance al GDPR, non è solo obbligatorio, ma rappresenta un’opportunità per le aziende di migliorare i propri servizi e processi produttivi. In particolare, di:

  • favorire la mitigazione nel Risk Management e la Business Continuity per la continuità operativa dell’azienda;

  • migliorare le policy, le misure, le competenze e la cultura aziendale della Cyber Security;

  • garantire la reputazione aziendale;

  • avvicinare all’adozione di standard tecnologici e di processo IT richiesti dai fornitori e clienti più innovativi e avanzati.

I rischi e le sanzioni conseguenti alla violazione dei dati personali

Il mancato adeguamento al GDPR può portare alle seguenti sanzioni per l’azienda:

  • multe ingenti (fino al 4% del fatturato dell’azienda);

  • la limitazione o il divieto da parte dell’autorità di controllo del trattamento dei dati personali, con la possibilità di arrestare le attività e il business aziendale;

  • perdite finanziarie all’azienda;

  • l‘obbligo di risarcimento dei danni materiali e/o immateriali all’interessato che subisca un danno, da parte del titolare del trattamento o del responsabile del trattamento.

Inoltre, l’inadempienza per mancato o parziale adeguamento al GDPR, potrebbe essere motivo di esclusione da appalti pubblici (ma anche privati), per assenza di compliance alla normativa cogente.

Ai fini di quanto sopra La nostra associazione offre un servizio di consulenza per accompagnare le aziende nel processo di adeguamento e compliance GDPR.

La invitiamo a prendere contatti con i nostri uffici per richiedere un sopralluogo ed un’analisi gratuita che ci permetterà di stilare un rapporto in cui si evidenzino le azioni da intraprendere per l’adeguamento della Sua struttura alla nuova normativa.

APPROFONDIMENTI

1. Allego un opuscoletto GDPR che chiarisce, molto sinteticamente, di cosa si stia parlando.

2. Allego anche una guida (Guida Regolamento UE 269-2016) più articolata per chiarire alcuni punti della normativa

3. Ecco anche un video esemplificativo: https://youtu.be/HKCdK5l_WVQ

4. Infine una checklist per valutare la conformità al GDPR: http://bit.ly/2HxOg3a

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.