CONAI per l’eco-design: proclamati i vincitori della quinta edizione del Bando per la Prevenzione, tra questi la teramana Pir.Sa.Fa. Srl

CONAI per l’eco-design: proclamati i vincitori della quinta edizione del Bando per la Prevenzione, tra questi la teramana Pir.Sa.Fa. Srl

Teramo, 20 Novembre 2018

A Milano, lo scorso 19 novembre 2018 sono stati presentati 161 progetti (+10% rispetto allo scorso anno), di cui 103 ammessi. Questi i numeri della quinta edizione del “Bando CONAI per la prevenzione – Valorizzare la sostenibilità ambientale degli imballaggi”. Il Bando è stato promosso da CONAI, Consorzio Nazionale Imballaggi, con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente, e ha premiato le soluzioni di packaging più innovative e ecosostenibili immesse sul mercato nel biennio 2016-2017.

Di seguito l’elenco delle aziende premiate: http://www.conai.org/notizie/bando-prevenzione-conai-2018-annunciati-i-vincitori/

Tra questi spicca la teramanissima Pir.Sa.Fa. Srl, società che dal 1958 produce e commercializza accessori per camiceria, abbigliamento e pelletteria, e si occupa anche dello stampaggio, della lavorazione e della tranciatura di materie plastiche e pvc ormai da tre generazioni, con una grande attenzione per l’ambiente.

Si è per questo aggiudicata, per tre anni consecutivi, la menzione al concorso del CONAI dedicato al ridotto impatto ambientale della produzione.

I 103 casi di innovazione dell’imballaggio hanno conseguito una effettiva riduzione dell’impatto ambientale degli imballaggi quantificabile nel contenimento del 25% delle emissioni di anidride carbonica in atmosfera, nella diminuzione dei consumi di energia del 23%, e nel risparmio di acqua del 26%.

Rappresentate tutte le filiere dei sei materiali di imballaggio – acciaio, alluminio, carta, legno, plastica e vetro, e numerosi i settori merceologici coinvolti, che spaziano dalla produzione di packaging ad uso alimentare (48%) ai prodotti per la cura della persona (8%) e la detergenza (7%), fino a imballaggi ad uso industriale.
Il Bando era aperto a tutte le aziende consorziate che hanno rivisto il proprio packaging in ottica di innovazione e sostenibilità ambientale, agendo su almeno una delle seguenti leve: riutilizzo, risparmio di materia prima, ottimizzazione della logistica, facilitazione delle attività di riciclo, utilizzo di materie provenienti da riciclo, semplificazione del sistema imballo e ottimizzazione dei processi produttivi.
I casi ammessi rappresentano la concreta attuazione di 212 diverse azioni di prevenzione: la più frequente è il risparmio di materia prima (43% dei casi), seguita a distanza dall’ottimizzazione della logistica (18%).

Info:
0861 230005
pirsafa@pirsafa.com
www.pirsafa.com


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WhatsApp chat

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close