Bando POR FESR Abruzzo 2007 – 2013 – riaperti i termini per la presentazione delle domande a valere sui Bandi Pubblici dei PIT Ambito Chieti, Lanciano e Vasto

Bando POR FESR Abruzzo 2007 – 2013

Con l’ Avviso vengono riaperti i termini per la presentazione delle domande a valere sui Bandi Pubblici dei PIT Ambito Chieti, Lanciano e Vasto approvati con DGP n. 253 del 20/10/2011.

L’ Avviso, finanziato dall’Attività I.2.1 del POR FESR Abruzzo 2007 – 2013, attraverso aiuti de minimis, si propone di concedere aiuti per sostenere investimenti che, mediante ristrutturazione, razionalizzazione, ammodernamento di un impianto o di un processo produttivo, consentano un rilevante miglioramento delle prestazioni dell’impresa, in termini di posizionamento competitivo e di impatto ambientale, al fine di internalizzare innovazione e conoscenza nel processo produttivo in modo da determinare vantaggi competitivi da utilizzare nel lungo periodo.

L’investimento deve avere una data di inizio non antecedente al 29 ottobre 2011 e deve essere obbligatoriamente concluso in data non successiva al 30 aprile 2015.

Gli Investimenti produttivi finanziabili sono rappresentati da Progetti organici d’investimento, finalizzati ad introdurre rilevanti innovazioni nel processo produttivo, quali:

1. Innovazioni di processo o di prodotto attraverso l’acquisto di attrezzature, macchinari, software;
2. Innovazioni organizzative ovvero l’implementazione di metodi che hanno lo scopo di aumentare le prestazioni dell’impresa riducendone i costi di gestione;
3. Innovazioni di marketing, ovvero introduzione di nuove metodologie che comportano significativi cambiamenti nella promozione dei prodotti;

Sono finanziabili anche i servizi di consulenza ed equipollenti utilizzati esclusivamente ai fini della realizzazione del progetto d’innovazione, compresi i servizi di consulenza gestionale, di assistenza tecnologica, servizi di trasferimento di tecnologie, consulenza in materia di acquisizione, protezione e commercializzazione dei diritti di proprietà intellettuale e di accordi di licenza, consulenza sul rispetto delle norme.

La spesa minima ammissibile (IVA esclusa) è pari a € 20.000,00. Il contributo massimo richiesto in termini percentuali non può essere superiore al 50% dei costi ammissibili del progetto fino ad un massimo di € 50.000,00

Nell’Avviso sono indicati i codici Ateco delle attività che possono presentare domanda. I soggetti già beneficiari di finanziamenti sulla stessa linea di intervento NON POSSONO presentare ulteriori richieste.

La scadenza per la presentazione delle domande è l’11 marzo 2015.

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close