10 – 11 – 12 Giugno Frazione Viola (TERAMO) Olio, Pane e Musica Popolare

10-11-12-giugno-frazione-viola-teramo-olio-pane-musica-popolare (2)SABATO 11, ORE 10:00 – “BUONO COME IL PANE” FARINE, LIEVITAZIONE E TECNICHE DI COTTURA

Il pane, fonte di vita: storia e cultura Alfredo Giovannozzi
Giornalista Grani antichi. pane nuovo Simona Olivieri – Produttrice ed esperta grani e farine antiche L’esperienza di forno artigianale e la filiera corta Ezio Centini – Fornaio esperto
Pane a lievitazione naturale con grani antichi: salina, farro e saragolla – Raniero Piunti Micropanificatore locale
Le fasi di produzione del pane, dalla materia prima al prodotto finito Alessio D’Evangelista – Chef
ORE 15:30 Intrattenimento e laboratori per i più piccoli: ‘la mani in pasta’ con lo Chef Alessio D’Evangelista

DOMENICA 12, ORE 10:00 – “L’OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA” ORO GIALLO DELLE COLLINE TERAMANE

L’olio extravergine di oliva italiano cos’è, come si produce, cosa rappresenta Leonardo Seghetti – Docente di chimica e trasformazione agroalimentare

L’associazione Pandolea e l’educazione alimentare Marcella Cipriani – Agronomo e socia Pandolea Proprietà curative dell’olio extra vergine di oliva Paolo De Cristofaro – Dottore nutrizionista Presentazione del disciplinare DOP Olio Extravergine di Oliva Pretuziano della colline teramane Luca Astolfi – Camera di Commercio – Ispettore per la DOP olio colline teramane

La cultura dell’olio nella storia del territorio abruzzese Nicolino Farina – Giornalista

ORE 15:00 Intrattenimento e laboratori per i più piccoli:

II riciclo creativo” Le Cornacchie Impertinenti ”

Creare e dipingere con i colori ad olio Ass. Pandolea
Passeggiata ecologica in campagna: “Imparare a conoscere le erbe spontanee” Brucare Onlus

FRAZIONE VIOLA – TERAMO

Viola è una frazione del Comune di Teramo, posta a nord est rispetto al centro cittadino tra il quartiere Villa Mosca e le altre frazioni di Cannelli, Castrogno e Sciusciano. Distante poco più di due km dal centro storico, essa si sviluppa in un contesto collinare, con ampie aperture verso il versante adriatico. L’abitato si raccoglie attorno ad una piazza che funge da naturale ritrovo degli abitanti. Nel paese, riportati al loro antico splendore, due storici edifici: la piccola chiesetta dedicata a S. Antonio da Padova e la scuola elementare costruita tra il 1931 e il 1932, attiva fino agli albori degli anni ’80. A ridosso della piazza inoltre, è ancora visibile il lavatoio ormai in disuso, utilizzato dai cittadini per l’installazione del presepe di frazione durante le feste natalizie. La popolazione attuale della frazione si aggira attorno alle cento persone e la Pro Loco Viola, attiva ormai da tre anni, si prodiga in attività attraverso le quali vecchie e nuove leve preservano le tradizioni locali, curando al contempo il decoro e la fruibilità del proprio territorio.

La Pro Loco di Viola ha inteso riaffermare con forza il legame del territorio con il superbo prodotto oleario abruzzese e teramano organizzando per la prima volta l’evento “Olio, Pane e Musica Popolare”.

Alimento principe della dieta mediterranea, l’olio extravergine d’oliva ha origini antiche quanto la civiltà occidentale stessa. Se ne parla nel codice di Hammurabi, lo si ritrova sull’acropoli di Atene, e tra le piramidi d’Egitto. I Romani piantarono ulivi fin dove poterono. I pittori lo usarono per i loro capolavori rinascimentali e l’Italia, in ogni epoca risulta il Paese che più si giova di questo fantastico frutto della terra.

L’olio extravergine d’oliva assieme al vino, da sempre incarna l’eccellenza della produzione agricola italiana e abruzzese in particolare.

Il raccolto delle olive avviene nella stagione autunnale, il prodotto della spremitura meccanica trova poi la sua sublimazione in infiniti piatti della tradizione contadina e marinaresca regionale. Non da ultimo, l’olio extravergine d’oliva insaporisce il pane fresco o tostato nelle sane colazioni e merende all’aria aperta della nostra tradizione più vera.

Il pane appunto. Nei secoli ha avuto il suo posto d’onore tanto nelle tavole imbandite dei nobili quanto nelle umili bisacce dei pastori. La sua mancanza ha causato rivolte, cambiato il corso della storia.

Negli ultimi anni, da un lato si è giunti quasi alla demonizzazione del pane come alimento derivato da farine, dall’altro questa nuova sensibilità ha portato alla riscoperta di farine, grani e lievito dalle proprietà sempre migliori, arrivando a riaffermare il ruolo fondamentale del buon pane nell’alimentazione di qualità.

In quest’ottica di promozione e valorizzazione del locus Viola, la Pro Loco è lieta di presentare la prima edizione di “Olio, Pane e Musica Popolare” che sicuramente è una kermesse conviviale e volta all’intrattenimento del pubblico partecipante, ma che vuole anche essere un appuntamento che focalizzi l’attenzione sulle produzioni olearie e panificatorie d’eccellenza della nostra provincia, favorendo l’incontro e lo scambio di esperienze tra produttori e noti esperti del settore della nutrizione, offrendo a visitatori e turisti la possibilità di vedere da vicino e assaggiare i migliori prodotti in mostra nel corso dell’evento.

Una giuria di esperti assaggiatori, presenterà gli oli presenti e ne descriveranno le proprietà organolettiche favorendone anche una degustazione al pubblico partecipante nella giornata del 12 giugno 2016 in occasione del convegno “L’olio extravergine di oliva DOP – Pretuziano delle Colline Teramane” che, speriamo, nel tempo, diventi evento per antonomasia di promozione e valorizzazione dell’industria olearia abruzzese.

Il pane é l’alimento principe della cultura occidentale.

Accomuna popoli e latitudini da quando il connubio tra acqua, farine e, laddove occorrano, lieviti, assieme ad una cottura sapiente, hanno reso possibile per l’uomo avere a portata di mano una riserva di carboidrati sempre disponibile, facilmente trasportabile, non immediatamente deperibile.

Le serate saranno allietate da gruppi di musica popolare che trasformeranno la piazza di Viola in un anfiteatro capace di rievocare ambientazioni e melodie di una cultura popolare che va assolutamente salvaguardata e tramandata alle nuove generazioni.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close